Ricette

Pasticciotto con crema pasticcera e marmellata di visciole

Lo so, è estate e abbiamo la prova costume e non sarebbe il caso di continuare a mangiare dolci come non ci fosse un domani. Ma… qualche tempo fa è stato il compleanno di papà ed ha portato dalla Costiera Amalfitana, per festeggiare, alcuni dolci tipici di là, fra cui quello che nonna chiamava Il Pasticciotto. Ora, come di consueto lei le ricette le rifaceva a sua interpretazione e così le ha insegnate a me. E non so se si fa come lo conosco io o in altro modo… ma io lo ricordo come una prelibatezza della mia infanzia. Ecco come lo faceva nonna Luce.

Ingredienti:

  • Pasta Frolla (vedi post con ricetta completa)
  • Per la crema:
    • 500 ml di latte
    • 4 cucchiai di farina
    • 3 cucchiai di zucchero
    • Una scorza di limone
    • 2 uova (1 intero e un tuorlo)
    • 1 bustina di vanillina (a piacere)
  • Marmellata di visciole
  • Zucchero a velo

DSC_7389

Preparazione:

Preparate la pasta frolla (vedi post con ricetta completa) e mettetela in frigorifero per farla riposare.

Prendete una casseruola di circa 20 cm di diametro e sbattete le uova (una intera + un tuorlo). Aggiungete lo zucchero e amalgamate, poi la farina setacciata (e se volete una bustina di vanillina). Mescolate fino ad ottenere un composto cremoso e senza grumi.

DSC_7390 DSC_7392 DSC_7393

Ora aggiungete poco a poco il latte e alla fine un pezzo di scorza di limone (attenzione a non mettere il bianco che inacidirebbe la crema).

Mettete la casseruola su un fornello piccolo a fuoco lento e iniziate a girare lentamente sempre nella stessa direzione partendo dal centro e allargandovi verso i bordi e viceversa. Quando il composto inizierà a fare le bolle e si sarà addensato (circa 5 minuti) spegnete il fuoco e continuate a mescolare per un minuto circa. Lasciate riposare la crema e togliete la scorza di limone.

DSC_7394 DSC_7395

Prendete la vostra pasta frolla e dividetela in due parti una un po’ più grande dell’altra.

Prendete il pezzo più grande e stendetelo terminando gli ultimi passaggi di mattarello su un foglio di carta da forno. La sfoglia dovrà avere un spessore di circa 3 mm.

Prendete la sfoglia di pasta frolla e calatela con la carta da forno dentro un stampo con un bordo di almeno 3 cm e un diametro di circa 20 cm. Fate attenzione a liberare i bordi di pasta frolla dalle eventuali pieghe della carta.

DSC_7397 DSC_7398 DSC_7400 DSC_7402

Ora prendete la vostra crema e versatela nello stampo ottenuto, poi prendete la marmellata e ricoprite quasi totalmente la superficie della crema.

DSC_7403 DSC_7404

Stendete il pezzo piccolo di pasta frolla fino ad ottenere un “coperchio” della misura dello stampo e coprite la vostra torta per intero facendo aderire, utilizzando le dita, il tappo con il bordo inferiore dello stampo. Con un coltello togliete la pasta in eccesso dal bordo e tagliate via la carta forno di troppo.

DSC_7405

Infornate a 180° per circa 45 minuti o comunque fino a che non vedrete la pasta frolla ben cotta.

Togliete dal forno e lasciatela raffreddare, poi toglitela dallo stampo con delicatezza e cospargetela di zucchero a velo.

Questo dolce può avere ovviamente tante varianti nel gusto. Per esempio io ho utilizzato fra la pasta frolla e la marmellata anche delle piccole scaglie di cioccolata.

Buon divertimento!

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento